L'Arte Medievale

Arte del Medioevo

Convenzionalmente il Medioevo ha inizio con il crollo dell'Impero romano d'Occidente (la data emblematica è il 476, anno della deposizione dell'ultimo imperatore Romolo Augusto) e si protrae fino alla scoperta dell'America (1492). Un lungo periodo, ricco di contraddizioni e fervore culturale, a lungo associato al buio, nonostante il risplendere di molte stelle dell'arte.
L'arte medievale è infatti contraddistinta da molteplici produzioni artistiche, tra le quali i mosaici, le miniature, i dipinti e gli affreschi.


I Mosaici
I mosaici sono legati alla cultura bizantina, affermatasi in Italia in seguito alla vittoria del 312 conseguita dall'Imperatore Costantino che fa di Ravenna la capitale dell'Impero.
I mosaici sono capolavori creati con milioni di piccole tessere di vetro colorato ed oro, materiali preziosi che riflettono in maniera assai suggestiva i riflessi della luce. Parlando di mosaici è doveroso, e piacevole, citare la capitale dell'Impero e in particolare la Basilica di San Vitale a Ravenna che conserva anche i celebri pannelli raffiguranti Giustiano e la sua corte e la moglie Teodora con il suo corteo (VI secolo).


Le Miniature
Le miniature sono le immagini create per decorare i manoscritti medievali, non semplici illustrazioni, bensì opere d'arte di piccole dimensioni.
Le miniature nascono in funzione dei manoscritti, solitamente realizzati dai monaci amanuensi con lavoro paziente combinato a perizia artistica. Particolarmente interessante è la decorazione dell'Evangelario di Durrow (VII secolo), uno dei più antichi libri miniati.


Estremamente significativa si è rivelata, inoltre, l'influenza dell'Imperatore Carlo Magno che trasformò la corte di Acquisgrana in un centro di promozione della cultura. Miniature eleganti, armoniose e ricche di colori, capolavori eterni dell'arte come quelle dell'Evangeliario di Lorsch (778-820 ca.).

 

La Pittura
La dominazione bizantina nel nostro paese ha profondamente influenzato la cultura del Medioevo, oltre che nell'arte musiva anche nella pittura che predilege come Gesù ed in particolare gli episodi della Passione. La crocifissione è rappresentata in maniera sublime da diversi maestri dell'arte e, tra tutti, ricordiamo Cimabue, autore del famoso Crocifisso della Chiesa di San Domenico d'Arezzo (1260 ca.), il suo probabile allievo Duccio di Buoninsegna, creatore della Madonna e Bambino Gesù, attualmente conservata nella Pinacoteca di Siena, ed Ambrogio Lorenzetti che ha affrescato la Sala dei Nove di Siena con l'Allegoria del Buon Governo (1337).


Il medioevo è anche l'epoca in cui opera uno fra i mggiori pittori italiani di sempre, il celeberrimo Giotto di Bondone che ha affrescato, tra le altre, la Basilica di San Francesco d'Assisi e la Cappella degli Scrovegni di Padova.
Il genio dell'arte, che ha dato vita alla Croce di Santa Maria Novella, ha anticipato con le sue opere, eccezionalmente armoniose e realistiche, le grandi innovazioni che caraterrizzeranno l'arte rinascimentale che sta per sbocciare a Firenze.